Analisi Energetiche

Risparmia dal 30 al 50% sul costo dell'energia

E rispetti l'ambiente

Poiché il fabbisogno d'aria compressa varia da azienda a azienda, lo staff tecnico della Compressori Veneta delinea innanzitutto un preciso profilo della richiesta, in base al quale viene individuata poi la soluzione per un sistema d'aria compressa calibrato a misura e caratterizzato dalla massima efficienza, affidabilità e risparmio energetico.



Attivita' di AUDIT energetico obbligatorio - Alcune informazioni

 

GLI OBBLIGHI

Grandi imprese: Le grandi imprese hanno l’obbligo di eseguire entro il 5 dicembre 2015 un audit energetico, nei siti produttivi localizzati sul territorio nazionale e successivamente ogni 4 anni, secondo i requisiti stabiliti dall’allegato 2 del decreto. Tale obbligo non si applica alle grandi imprese che hanno adottato sistemi di gestione conformi EMAS e alle norme ISO 50001 o EN ISO 14001, a condizione che il sistema di gestione in questione includa un audit energetico. Sono classificate come grandi imprese le aziende che hanno un organico superiore a 250 persone, un fatturato superiore a € 50 milioni e un bilancio annuale superiore a €43 milioni.

Imprese energivore: Le imprese a forte consumo di energia (energivore) saranno tenute ad eseguire gli audit energetici con le medesime scadenze delle grandi imprese, indipendentemente dalla loro dimensione e ad implementare progressivamente gli interventi individuati o in alternativa ad adottare sistemi di gestione conformi alla norma ISO 50001.

LE SANZIONI

Le grandi imprese e le imprese a forte consumo energetico che non effettueranno l’audit entro la data prevista dal Decreto saranno soggette ad una sanzione amministrativa fino a 40.000€.

A CHI RIVOLGERSI

L’analisi dovrà essere condotta da società di servizi energetici, esperti in gestione dell’energia o auditor energetici ed i risultati di tali audit dovranno essere comunicati all’ENEA che li verificherà e ne curerà la conservazione. Decorsi 24 mesi dalla data di entrata in vigore del decreto, gli audit potranno essere eseguiti solo da soggetti certificati in base alle norme UNI CEI 11352 (ESCo) e UNI CEI 11339 (Esperti in gestione dell’energia).

Compressori Veneta è in grado di eseguire analisi energetiche per locali compressori (Il Decreto Legislativo 4 luglio 2014 n. 102 di attuazione della Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, entrato in vigore il 19 luglio, ha introdotto l’obbligo per le grandi imprese e le imprese a forte consumo di energia di effettuare un audit energetico entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni.)

Compressori Veneta è Struttura certificata ISO 9001, ISO 14001, OHSAS 18001 ed è dotata di service qualificato.

E' in grado fornire assistenza per le provincie di:

Veneto:

  • Padova
  • Vicenza
  • Verona
  • Venezia
  • Treviso
  • Rovigo
  • Belluno

Friuli Venezia Giulia:

  • Pordenone
  • Udine
  • Trieste
  • Gorizia

 

Analisi energetica LOCALI COMPRESSORI - Misura di portata di gas compressi - calcolo delle perdite di aria compressa nelle reti di distribuzione - analisi energetiche secondo DIN EN.16001.

 

I costi operativi di produzione dell’aria compressa sono rappresentati per oltre il 75% dai costi energetici. In relazione quindi alla tipologia e dimensioni dell’impianto di produzione dell’aria compressa i costi di produzione sono inficiati n maniera marcata dalla voce “energetica” che, nel caso di un piccolo impianto di produzione di aria compressa (indicativamente con potenza del motore elettrico del compressore prossima ai 30 kW )  può rappresentare una voce di spesa annua compresa tra 10.000 e 20.000 € in funzione delle ore lavorate e dalla pressione di esercizio. Grazie alle analisi energetiche che in questi ultimi anni sono state condotte nei locali compressori con strumentazione sempre più sofisticata (analizzatore DS 500 ) emerge chiaramente che il sistema di produzione dell’aria compressa è un sistema con ampi margini di ottimizzazione.

Le pressanti richieste di contenimento dei consumi di energia elettrica dell’industria hanno incentivato le valutazioni per individuare:

- Costo energetico specifico del mc di aria compressa

- Costo della dispersione termica nella compressione dei gas

- Costo della scarsa ottimizzazione degli impianti di produzione dell’aria compressa

- Costo energetico della errata pressione di esercizio

- Costo della perdita di “pressione” attraverso rispettivamente il trattamento dell’aria compressa e la distribuzione

- Costo del trattamento dell’aria compressa

- Costo delle perdite di aria compressa nella rete di distribuzione 

Sebbene l'aria compressa sia una delle le risorse energetiche più costose, molte aziende non hanno ancora in uso sistemi di monitoraggio e di controllo di questa importante risorsa.

Dalle analisi condotte emerge che oltre il 90 % della ottimizzazione energetica dei locali compressori potrebbe essere ottenuto con investimenti minimi gestendo solo alcuni semplici fattori quali:

- Recupero del calore di compressione

- Errata pressione di esercizio (troppo elevata)

- Perdite di pressione nel trattamento e nella distribuzione

- Perdite di aria compressa nella distribuzione

- Sistemi di gestione dei compressori inefficaci o inesistenti

 

Durante gli Audit energetici nei locali compressori emerge con frequenza che gli impianti di produzione e trattamento dell’aria compressa, sono carenti di manutenzione e in molti casi risultano non correttamente dimensionati per le utenze collegate (sovradimensionamento ). Programmi di manutenzione programmata predittiva, possono ridurre fino al 40 % i consumi elettrici.

Tutte le voci indicate come “COSTO” possono essere trasformate in “RISPARMIO” con semplici accorgimenti il cui impatto economico nella gestione dell’azienda è di minimo impatto. 

Questa tabella evidenzia i costi energetici dovuti alle perdite:

(Fonte: Druckluft-Effizient, kW x 0.06 x 8000 ore di lavoro all'anno)

 

Altre Risorse energetiche come l'elettricità, acqua e gas sono generalmente monitorati e misurati nei consumi con conseguenti costi certi.

Pensando al consumo d'acqua, per esempio, la portata viene monitorata e gestita in modo tale da evidenziare in tempo reale una eventuale “perdita” che ovviamente viene subito individuata e riparata.

Lo stesso non accade per l’aria compressa dove i “soffi” (anche con produzione ferma) rimangono ingestiti quasi fossero “normali”.

Non è insolito avere compressori sempre in funzione solo per “mantenere le perdite di aria nella rete. L’esperienza acquisita nelle rilevazioni evidenzia che valori di perdite compresi tra 25 e 35  %  sono molto diffusi. I costi delle perdite sono poi accentuati dal fatto che l’aria che si “perde” è stata essiccata e filtrata ed ha quindi un valore ancora più elevato. 

Tutte le realtà che hanno introdotto una “gestione dell’aria compressa” secondo il sistema DIN EN 16001 hanno ottenuto fin da subito notevoli miglioramenti energetici oltre ad una maggiore consapevolezza dell’importanza del vettore “aria compressa”.

Questo percorso di analisi, misura, ottimizzazione, all’apparenza impegnativo è in realtà l’unico modo per poter ge4stire in maniera ottimizzata una risorsa così importante come “l’aria compressa”. 

Per il monitoraggio completo e analisi dei consumi delle stazioni di compressione COMPRESSORI VENETA utilizza strumentazione dedicata in grado di misurare, memorizzare e trasmettere le principali grandezze caratteristiche dell’aria compressa come: portata, pressione, pressure dew point, assorbimenti energetici dei singoli elettrocompressori, temperature e qualsiasi altra grandezza misurabile.

 

Determinazione dei valori tipici chiave di una stazione di aria compressa

Fase 1: Misurazione

Lo strumento utilizzato da COMPRESSORI VENETA (DS 500) è in grado di misurare simultaneamente gli assorbimenti amperometrici fino a 12 elettrocompressori.

 

Fase 2: Analisi

2.1) Analisi del compressore (CORRENTE / POTENZA)

Il consumo di energia di ogni singolo compressore viene misurata mediante una pinza amperometrica. La portata prodotta viene invece misurata direttamente mediante una sensore massico .

Dopo avere inserito i valori nominali degli elettrocompressori misurati, grazie alla misura è possibile calcolare: percentuale di funzionamento a vuoto, a carico, consumo di energia a vuoto e a carico oltre che i cicli vuoto-carico. Avendo noto il costo del kWh è possibile ricavare il costo specifico del mc di aria compressa.

 

2.2) Analisi del sistema (PORTATA – PRESSIONE – PDP)

L'analisi del sistema ha la funzione di individuare le grandezze caratteristiche che ne consentono l’ottimizzazione ed il conteggio preciso dei costi derivanti dalle “perdite”.

 

2.3) calcolo delle perdite

Il calcolo delle perdite di aria compressa dall’impianto avviene durante la fase di “fermo produttivo” e consente di evidenziare quella che è la portata di aria compressa che serve a sopperire alle “perdite.

 

Fase 3: Valutazione sul PC con Grafica e statistiche

3.1) Inserimento dei dati nominali delle singole unità analizzate :

- Selezione del tipo di compressore (onj-off , inverter ….)

- Ore di lavoro annue

- Costi in € per 1 kWh

 

3.2) Valutazione grafica con analisi giornaliera e settimanale

Tutti i dati sono raffigurati nell’intervallo di tempo scelto

 

3.3) Costi dell'aria compressa in €

Con pochi passaggi è possibile ricavare tutti i principali valori misurati sia in forma grafica che tabellare:

- Costi energetici

- costi aria compressa

- costi di dispersione in €

- dati compressore con carico / scarico tempo

- energia specific in kWh / m³

- costi per m³ in €

 

4) Conclusioni

Sulla base delle analisi condotte nei punti precedenti è quindi possibile individuare delle azioni correttive per ottimizzare i costi di produzione dell’aria compressa scegliendo in maniera precisa e selettiva tutti gli strumenti e le attività più idonee.

 

Per informazioni: Gianluca Zanovello

Tel: 049 7165800

Fax: 049 7165899

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Articoli e News

IMAGE Compressori Veneta Sponsor a Corrinprato 2017
Venerdì, 21 Luglio 2017
Compressori Veneta è stato sponsor ufficiale. della edizione 2017 della CORRINPRATO (PD) (Campionato Provinciale di Corsa su Strada 2017) La... Read More...
IMAGE Nuova gamma DSD Kaeser: Mettila alla prova e regalati il compressore!
Lunedì, 31 Ottobre 2016
Nuova gamma DSD Kaeser: Mettila alla prova e regalati il compressore! La nuova gamma DSD KAESER grazie alla sua massima efficienza consente di... Read More...
IMAGE Recupero calore - Come e quando conviene
Martedì, 18 Ottobre 2016
Inizia a prendere piede Il recupero del calore generato dai compressori: circa il 10% di chi li acquista pensa a recuperare il calore prodotto dalla... Read More...
IMAGE Super offerta da Kaeser!
Lunedì, 26 Settembre 2016
In concomitanza con il super ammortamento  del 140%, Kaeser offre condizioni extra particolarmente vantaggiose sui modelli della linea inverter:kW... Read More...
IMAGE Campagna Superammortamento 140%
Lunedì, 19 Settembre 2016
 Scopri tutti i vantaggi! Ricordiamo a tutti i nostri clienti che per acquisti effettuati fino al 31 Dicembre 2016 è possibile usufruire del super... Read More...

Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.